New In Store

Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat
Shop Now

Latest News

    No posts were found.

Type what you are searching for:

Make your own custom-made popup window!

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore

Salute Cardiovascolare

Salute Cardiovascolare

Polifenoli, Beta-Sitosterolo e Vitamina K riducono i depositi di grasso nei vasi sanguigni, proteggendo il cuore.

In combinazione con i Flavonoidi contenuti nella pianta di Moringa, questi elementi sono di vitale importanza per mantenere la salute cardiovascolare nel lungo termine.

 

Catechine

Le Catechine sono tra i più importanti Flavonoidi funzionali per la nutrizione umana.

Benefici per la circolazione del sangue, nel trattamento delle vene varicose e flebiti, aumentano la flessibilità dei capillari, così che possano sopportare al meglio il flusso sanguigno senza spezzarsi, impedendo emorragie, lividi, ed epistassi.

Le Catechine supportano l’assorbimento della vitamina C, il che ne aumenta il potenziale per la prevenzione dell’ossidazione dei vasi sanguigni. La loro capacità di abbassare la pressione sanguigna e ridurre colesterolo e trigliceridi è di grande sostegno per la salute del sistema cardiocircolatorio. Le Catechine incrementano la capacità antiossidante del plasma sanguigno e delle vitamine E e Beta-Carotene. Le fonti più ricche di Catechine sono il thè verde e la Moringa.

Beta-Sitosterolo

Il Beta-Sitosterolo protegge il cuore. Calcio, Magnesio e Potassio migliorano il rendimento cardiaco. Il Selenio riduce il rischio di infarti ed ictus.

Querticina

La Quercetina inibisce la perossidazione lipidica del livello microsomiale nel cuore, con  effetto cardioprotettivo contro gli ictus. Ha un effetto vasodilatatore ed è potenzialmente in grado di interagire con molti dei bersagli molecolari coinvolti nella fisiopatologia della cardiopatia ischemica e degli ictus. Pertanto, adopera vari meccanismi per la prevenzione di eventi cardiovascolari nel breve e nel lungo termine.

Flavonoidi

I flavonoidi agiscono in sinergia con altre vitamine antiossidanti come la vitamina C e la vitamina E, aumentandone l’assorbimento.

Secondo quanto espresso da Carmen Menendez Soriano nella sua tesi dottorale “Effetti vascolari della Quercitina e della Catechina” (1), gli studi epidemiologici associano una minore frequenza di cancri e di malattie cardiovascolari ad un consumo maggiore di Flavonoidi:

In uno studio pubblicato (Sultana et al 2008), il livello de flavonoli e’ stato definito in 22 piante (9 vegetali, 5 frutta e piante medicinali). Le concentrazioni più elevate sono state rilevate nel Moringa pianta medicinale ( Moringa Oleífera : 68 μg g-1) seguita Fragola (Fragaria spp.: 40 g g-1), il fico sacro (Ficus religious: 12 μg g-1), spinaci (Spinaceae oleraceae: 19 μg g-1) e cavolfiore (Brassica oleraceae: 18 μg g-1).

(…/…)

A differenza delle tradizionali vitamine, i flavonoidi non sono essenziali per la buona salute a corto termine, pero si sta riscontrando sempre piu’ chiaramente che consumare alimenti ricchi di flavonoidi a medio-lungo termine può modulare il metabolismo umano in un maniera favorevole, prevenendo o riducendo le malattie degenerative come quelle cardiovascolari, il diabete, l’obesita’ o il cancro.

(1) Carmen Menéndez Soriano. Efectos vasculares de la quercetina y la catequina: interacciones y papel de los procesos de conjugación y desconjugación metabólica. Universidad Complutense de Madrid. Departamento de Farmacología. Facultad de Medicina.